Museo Pinacoteca Antonio Ruggero Giorgi

Conosci

Museo Pinacoteca Antonio Ruggero Giorgi

Il pittore Antonio Ruggero Giorgi nasce a Reggiolo nel 1887 in una famiglia contadina. Dopo l’apprendistato artistico all’Accademia “Cignaroli” di Verona (1910), nel 1912 per cinque mesi è a Monaco di Baviera dove segue i corsi di Heinrich Knirr, accostandosi all’Espressionismo tedesco. Trascorre poi un breve periodo a Parigi rivisitando l’Impressionismo ed entra a contatto con i movimenti artistici d’avanguardia del cubismo, astrattismo e fauvismo. 

La Raccolta d’Arte “Antonio Ruggero Giorgi” è stata costituita nel 1975 dal Comune di Reggiolo grazie ad un lascito testamentario dell’Autore a favore del Comune di nascita. Presente nel catalogo dell’Istituto dei Beni Culturali dell’Emilia-Romagna, è formata da 35 dipinti a olio e da 30 lavori di grafica (puntasecca, matita, china). In attesa di una collocazione in spazi più idonei, la sezione dei dipinti è stata finora ospitata nella sala del Consiglio Comunale, mentre le opere di grafica sono state collocate in alcuni uffici della sede comunale.

Visitabile su richiesta

Nei dintorni

copertina emergenze n 40 Chiesa di S. Rocco

Chiesetta di San Rocco


Deriva da un antico oratorio del secolo XV, ricostruito nel 1578 e ancora rifatto nel 1760. Si trova in Via Matteotti la principale del paese, la particolarità di questa chiesa è la statua della madonnina nella roccia. Infatti questa chiesa viene anche chiamata dai reggiolesi la chiesa della madonnina di Lourdes. Presenta una facciata barocca, alta e snella, riquadrata da paraste doriche e conclusa da un frontone curvilineo; il campanile ha una cella a monofore e copertura cuspidata. All’interno, è strutturata in un’originale aula quadrangolare che, in alto, presenta una sorta di cupola ellittica retta da colonne e semicolonne e dotata di cupolino.