Miss Anguria 2022

Gusta

22/07/2022 - Miss Anguria 2022

22-23-24 luglio 2022

in Piazza Unità d'Italia a Novellara

Torna Miss Anguria

Concerti, artisti di strada, stand gastronomici, melonaia, giochi, laboratori per bambini e adulti, mercatini, gara del grado zuccherino, sfilata dei carri delle angurie giganti, concorso anguria più pesante.

 

Programma:

VENERDì 22 LUGLIO
Piazza Unità, dalle 19:30
Apertura stand gastronomici, mercatino degli hobbisti
 
Ore 20:30
Laboratorio per bambini
 
ore 21:00
Mr. Maraviglia
fachirismo e sputafuoco comico
 
ore 21:30
Labbanda
The blues brothers tribute band in concerto
 
 
SABATO 23 LUGLIO
Piazza Unità, dalle 19:00
Apertura stand gastronomici, mercatino degli hobbisti. Nel corso della serata negozi aperti
 
dalle 19:30
Concorso grado zuccherino
Presenta Fiffi
 
ore 20:00
Club intagliatori
Carving e laboratorio mini zoo per bambini
 
ore 21:50
Spingi gonzales in concerto
 
 
DOMENICA 24 LUGLIO
Piazza Unità, dalle 18:30
Apertura stand gastronomici, mercatino degli hobbisti. Nel corso della serata negozi aperti
 
ore 19:30
Banda di quartiere in concerto

ore 20:00
Laboratorio intaglio per bambini

ore 21:30
Sfilata carri
angurie gigantie concorso anguria più pesante

 

Pro Loco Novellara

 

 

Nei dintorni

teatro della rocca franco tagliavini

Teatro della Rocca Franco Tagliavini


Si da per certa l’esistenza di un’antica sala per le commedie presso la corte dei signori di Novellara fin dalla seconda metà del Cinquecento. In una lettera indirizzata al conte Alfonso I Gonzaga nel 1567 si dice che la ‘scena’ è quasi compiuta e Lelio [Orsi] potrà cominciare a dipingerla. Il 28 gennaio 1568, in occasione delle feste per le nozze del Gonzaga sopra citato, questa sala sarebbe stata inaugurata con una rappresentazione mentre i bellissimi apparati scenici sarebbero stati opera per l’appunto di Lelio Orsi. 

piazza unita italia novellara

Piazza Unità d'Italia


Ampio spazio rettangolare, perimetrato da portici rinascimentali e definito a ovest dall’imponente architettura della parrocchiale, o collegiata di S. Stefano, la piazza è il cuore della vita del paese, punteggiata da botteghe storiche e teatro di feste e mercati. La variopinta decorazione del fronte delle case riprende il progetto originario di Lelio Orsi; la disposizione centrale di aiuole, dissonante con l’aspetto cinquecentesco dell’insieme, è invece coeva alla posa del monumento ai Caduti di Giuseppe Graziosi (1925).