Isola degli Internati

Esplora

Isola degli Internati

Percorrendo la pista ciclabile che unisce Gualtieri, Boretto e Guastalla si possono ammirare suggestivi luoghi naturali come l’Isola degli Internati. Questa zona è così denominata perché nel secondo dopoguerra fu concessa in uso ad ex-prigionieri per fronteggiare la crisi di lavoro. Si formò una cooperativa agricola fra reduci che coltivava e produceva materiale boschivo.

Al Porto Vecchio troviamo oggi i relitti di un rimorchiatore e due bettoline mitragliate e poi bombardate da un aereo americano nella primavera del 1944.

Nei dintorni