Oratorio dell’Immacolata Concezione

Conosci

Oratorio dell’Immacolata Concezione

L’oratorio dell’Immacolata Concezione fu sede della Confraternita omonima e fu eretto poco prima del 1613 in asse con l’ingresso di Villa Torello per opera dell’ingegnere Giuseppe Vacca, aiuto dell’Aleotti. La facciata dell’oratorio rientra dalla strada formando un piccolo sagrato-incrocio che relaziona prospetticamente i due edifici e li mette in rapporto con la struttura urbana fondata sul quadrato. Era anche denominato Casa dello Scolaro perché l’edificio a destra ospitava le scuole rette dalla Confraternita. L’oratorio è costituito di un’unica aula rettangolare a cui fu aggiunta l’abside nel 1634. La navata è coperta da un soffitto piano a doghe di legno pregevolmente dipinto in stile rococò. Un ardito sfondato architettonico, contornato da balaustre e colonne ioniche, accoglie l’Assunzione della Vergine sorretta da angeli. Nel 1791 l’interno dell’oratorio fu rinnovato aggiungendo due cappelle laterali e decorato con stucchi in stile in corinzio con inseriti volti di bambini.

Nei dintorni

nunzia

Chiesa SS Annunziata


Audioguida ITA

Audio guide EN

 

L'edificio originario, posto più ad occidente, subì frequenti piene del Po, che ne compromisero gravemente la stabilità. Ne venne costruito uno nuovo fra il 1653 e il 1670. L'interno della chiesa è ad una navata con sei cappelle laterali. La volta è stata interamente restaurata tra il 1914 e il 1915, come gran parte del tempio.